Prestazioni

Diagnostica Ecografica - Ecografia

L’ecografia è una indagine diagnostica che non usa radiazioni ionizzanti, ma onde acustiche (ultrasuoni).

Nella diagnostica per immagini occupa un posto di primaria importanza in quanto è indagine versatile, poco costosa, priva di rischi e controindicazioni, ripetibile anche nella stessa giornata e non invasiva.

Quasi tutti gli organi sono esplorabili. Unici nemici dell’impulso sonografico, sono l’aria e le strutture solide, pertanto è poco adatta allo studio dell’intestino e dei polmoni. Completamente inadatta allo studio dell’osso.

È una metodica diagnostica “paziente dipendente”, il morfotipo e la struttura fisica del paziente (longitipo, brachitipo, grasso, magro ecc.) possono influenzare l’esito dell’esame, ma soprattutto “operatore dipendente”, l’esperienza ed il curriculum del medico ecografista in alcuni casi fanno la differenza.

Le sonde utilizzate per l’ecografia sono sia del tipo superficiale che intracavitarie.

Gli organi che possono essere studiati sono:

  • Tiroide e paratiroidi;
  • Linfonodi;
  • Ghandole salivari;
  • Mammelle;
  • Cute e sottocute;
  • Muscoli tendini ed articolazioni;
  • Fegato colecisti e vie biliari;
  • Pancreas;
  • Reni;
  • Milza;
  • Vescica e prostata;
  • Utero ed ovaie
Ecografie